Sughero decorativoStrumenti per la creatività

Sughero decorativo

Fantastico il sughero telato per i vostri progetti!

Ci conoscete ormai 🙂

Lo Spazio Battibaleno è un negozio di hobbistica a Milano, ma non solo! Se vi servono idee qui ne abbiamo tante!

Oggi vi proponiamo un materiale che ricorda subito l’estate… il sughero.

Amiamo il sughero perché è un materiale naturale, resistente, repellente all’acqua e anti sporco, con trame uniche e di diverse tonalità.

Allo Spazio Battibaleno abbiamo in vendita uno speciale sughero decorativo, telato sul retro, che gli permette di essere facilmente lavorabile per diversi progetti: è possibile tagliarlo, incollarlo, cucirlo, scriverci e disegnarci sopra in modo semplice… insomma super versatile!

Vi mostriamo un paio di progetti bellissimi e molto semplici, ma con il sughero si può fare molto di più: puoi realizzare un cuscino, una borsa, puoi rivestire una scatola e tanto tanto altro.

Porta cellulare in sughero

cosa serve:

-sughero telato

– macchina da cucire e filo

– tondini in velcro

Tagliare una striscia di sughero cm 28×10 e due strisce cm 14×2.5

Alle due estremità del lato corto della pezza più grande, cucire a macchina un piccolo bordino, in modo da rifinire meglio l’apertura del nostro porta cellulare.

Piegare quindi a metà la pezza in modo da cerare la tasca per il porta cellulare e cucire sui 3 lati che dovranno essere chiusi con un punto zig zag.

Unire rovescio su rovescio le 2 striscioline che saranno la chiusura del nostro porta cellulare, e cucire lungo il contorno. Ora incolliamo un estremità della striscia di chiusura alla tasca, mentre sull’altra estremità applichiamo la femmina del velcro e in corrispondenza, sulla tasca, applichiamo il maschio. E voilà! Semplice no?

Tovaglietta in sughero

Cosa serve:

– sughero telato

-200 cm di pizzo

-macchina da cucire e filo

Utilizzare una pezza cm 30×45 come base della nostra tovaglietta. Ci serviranno 160cm di pizzo per il bordo. Applicare il pizzo prima con gli spilli, facendo attenzione agli angoli dove pieghiamo il pizzo per farlo girare su tutti i lati. L’angolo di partenza e conclusione verrà inevitabilmente meno rifinito (molto dipende dal nastro che scegliete come bordino ovviamente) ma qui ci possiamo applicare un fiocco e una rosellina in sughero o quello che più vi piace.

Dopo aver posizionato il pizzo con gli spilli, imbastiamo con ago e filo (un semplice punto lungo che poi andremo a togliere una volta cucito a macchina). A questo punto possiamo cucire a macchina, con punti piccoli. Togliamo l’imbastitura e decoriamo l’angolo di inizio lavoro con un fiocco dello stesso pizzo. Con la Big Shot ho poi ritagliato una rosellina in sughero che ho posizionato a fianco del fiocco. E Voilà!

E’ possibile inoltre, armati di stencil e colori acrilici, decorarli a piacimento

questo è quello che ci propone Efco, non sono divertenti e colorate?

 

Pin It